Ricerca Corsi

Catalogo 2020

Al fine di dare adempimento alle disposizioni contenute nel Regolamento Europeo 2016/679 e del D.Lgs. 196/2013 aggiornato dal D.Lgs. 101/2018, Policlinico di Monza ha adottato un modello organizzativo che pone tra le basi primarie quella della partecipazione attiva da parte dei data manager e dei referenti data protection.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• implementare e migliorare le tecniche di protezioni dei dati e le modalità operative di carattere organizzativo e tecnico volte al rispetto dei principi sanciti dalla normativa vigente in materia di trattamento dei dati personali e diritti degli interessati

Programma: 

• Le procedure inserite nell’albero qualità ISO 9001:2015
• Le nomine come responsabili
• La valutazione d’impatto e la gestione del rischio
• Il registro degli incaricati
• Il registro dei trattamenti
• Le richieste di esercizio di diritti dell’interessato
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Data manager
Referenti data protecion
Coordinatori

Durata: 

12 ore

I giornata: 01/07/2020
II giornata: 08/07/2020
III giornata: 15/07/2020

Quota di iscrizione: 

150,00

Per continuità assistenziale tra ospedale e territorio s’intende l’offerta dei servizi e delle prestazioni in una logica, appunto, di continuità assistenziale che si prenda in carico il paziente dal momento dell’ospedalizzazione, quindi dal momento della gestione dell’evento acuto, sino al trasferimento al domicilio. Già il Piano Sanitario Nazionale 2010-2013 indicava i principali obiettivi che il sistema sanitario deve raggiungere per garantire la continuità assistenziale.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le strategie e le strutture poste in essere dall’ATS territoriale per offrire continuità assistenziale ai pazienti ospedalizzati
• permettere al personale sanitario di effettuare educazione sanitaria ai pazienti e ai loro familiari

Programma: 

• La continuità assistenziale: criteri generali
• Il ruolo del medico di continuità assistenziale
• La competenza dell’ATS
• I rapporti con il medico di base e le strutture sanitarie
• Le strutture sanitarie presenti sul territorio
• La gestione delle dimissioni protette
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La nuova norma UNI EN ISO 900:2015 emessa a settembre del 2015 ha approfondito alcuni aspetti che nella versione precedente erano solo impliciti. In particolare si evidenziano le novità legate a:

  • Introduzione accanto al termine “prodotti” del termine “servizi”;
  • Concetto di risk based thinking
  • Rischi e opportunità
  • Mantenimento e conservazione delle informazioni documentate
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di proseguire il percorso formativo indirizzato ai referenti di qualità e a tutte le figure che operano nell'ambito del SGQ al fine di:

  • Fornire le basi dei principali strumenti di gestione del rischio (reattivi e proattivi), cosi da poter migliorare l’approccio risk based thinking previsto dalla ISO 9001:2015;
  • Evidenziare gli aspetti in comune con i principali modelli organizzativi richiesti dalle normative cogenti di settore;
  • Proseguire nelle attività di mappatura del rischio e di utilizzo degli strumenti per la gestione ordinaria dei processi (verbale del riesame) 
Programma: 

Primo giorno d'aula:

  • Ripasso dei principali aspetti organizzativi introdotti dall’ ISO 9001:2015;
  • Il contesto normativo nell’ambito del quale operano le organizzazioni sanitarie;
  • I Sistemi di Gestione Integrati;
  • ISO 9001:2015 e normativa di riferimento per l’autorizzazione e l’accreditamento delle attività sanitarie ( per esempio accreditamento PRIMO)
  • ISO 9001:2015 e modello organizzativo data protection
  • ISO 9001:2015 e modello organizzativo 231/2001
  • Risk based thinking e risk management alla luce della Legge Gelli/Bianco.

Secondo giono d'aula:

  • Valutazione dei risultati ottenuti
  • Questionario finale di valutazione dell'apprendimentoe valutazione del percorso formativo.

Formazione sul campo.

  • Prosecuzione della revisione della documentazione in uso (procedure e istruzioni lavorative)
  • prosecuzione della mappatura delle attività svolte nell'ambito dei processi con relativa adozione dello strumento FMEA.
  • Focus sulle informazioni documentate necessarie per rispondere ai requisiti delle normative cogenti.

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

8 ore d'aula
20 ore di formazione sul campo

Quota di iscrizione: 

€ 100,00

Il Testo Unico sulla salute e sicurezza negli ambienti di lavoro (D.Lgs. 81/08), aggiornato e ampliato dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato e le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011, obbliga il datore di lavoro a formare e informare il personale dipendente in materia di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, rispettando tempi e modi ivi delineati.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di assolvere all’obbligo di formazione imposto al datore di lavoro per la formazione
sulla sicurezza e salute negli ambienti di lavoro (artt. 36 e 37, D.Lgs. 81/08). In particolare la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato e le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano del 21 dicembre 2011 sancisce che con riferimento alla lettera b) del comma 1 e al comma 3 dell’articolo 37 del D.Lgs. 81/08, il Modulo Specifico deve essere dedicato alla presentazione dei rischi riferiti alle mansioni, dei possibili danni e delle misure e procedure di prevenzione.

Programma: 

• Sintesi della normativa in materia di salute e sicurezza con approfondimenti giurisprudenziali
• Rischio biologico
• Rischi fisici correlati alla mansione
• Rischio incendio - sintesi del piano di emergenza incendi e di primo soccorso
• Modalità operativa di prevenzione per utilizzo di apparecchi elettromedicali
• Microclima e illuminazione
• Rischio aggressioni: principi per la corretta comunicazione nel rapporto con colleghi e pazienti
• Elevato rischio infortunistico correlato all’assunzione di alcol
• Tutela della gravidanza specifica per il macrosettore
• Rischio chimico (azoto liquido)
• Analisi delle principali cause di infortunio e specifiche misure di prevenzione
• Utilizzo in sicurezza di specifiche attrezzature correlate alla mansione
• Igiene ergonomica durante mmc e mmp
• Stress lavoro correlato
• Corretta applicazione della sanificazione in sicurezza
• Rischio meccanico
• Rischio elettrico
• Elevato rischio infortunistico correlato all’assunzione di alcol con riferimento alla conduzione di automezzi durante il lavoro
• Videoterminali: normativa e applicazioni pratiche compreso il luogo di lavoro
• Tecniche di comunicazione
• Rischio lavoro notturno
• Utilizzo stupefacenti

I contenuti verranno trattati in toto o in parte tenendo conto delle mansioni svolte dai destinatari di ciascuna edizione.

Destinatari: 

Tutti i lavoratori esclusi i dirigenti

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

90,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali delle radiazioni di soggetti sottoposti a esposizioni radianti per indagini di carattere medico. A tal fine è stato pubblicato in Italia il D.Lgs. 187 del 2000. I principali cardini della radioprotezione sono i seguenti:
• giustificazione dell’indagine
• ottimizzazione del punto di vista tecnico
• limitazione delle dosi.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di migliorare le conoscenze radioprotezionistiche dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica che sono coinvolti nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali
radiazioni.

Programma: 

• Dose al paziente in diagnostica medica
• Controlli di qualità in computed radiography
• TC multistrato: tecnologia, dose al paziente e qualità dell’immagine
• Nuova catena dell’imaging radiologico: RIS, PACS, SIO
• Pratiche radiologiche che richiedono speciale attenzione
• Fluoroscopia e fluoroscopia digitale
• Assicurazione di qualità in radioterapia
• Radioterapia e radiobiologia
• Tecniche speciali in radioterapia
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tecnici Sanitari di Radiologia Medica

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

120,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali delle radiazioni di soggetti sottoposti a esposizioni radianti per indagini di carattere medico. A tal fine è stato pubblicato in Italia il D.Lgs. 187/2000. I principali cardini della radioprotezione sono i seguenti:
• giustificazione dell’indagine
• ottimizzazione del punto di vista tecnico
• limitazione delle dosi.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di migliorare le conoscenze radioprotezionistiche dei medici radiologi coinvolti
nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali radiazioni.

Programma: 

• Normative di radioprotezione
• Giustificazione disposizione individuale
• Consenso informato
• Utilizzo appropriato di precedenti informazioni cliniche e tecniche alternative
• Gravidanza potenziale e in atto
• Neonati e infanzia
• Ricerca medica e biomedica
• Attività di screening
• Tecniche che implicano l’impiego di alte dosi
• Definizione di utilizzo degli LDR
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici radiologi

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

150,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali delle radiazioni di soggetti sottoposti a esposizioni radianti per indagini di carattere medico. A tal fine è stato pubblicato in Italia il D.Lgs. 187 del 2000. I principali cardini della radioprotezione sono i seguenti:
• giustificazione dell’indagine
• ottimizzazione del punto di vista tecnico
• limitazione delle dosi.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di migliorare le conoscenze radioprotezionistiche dei medici che saltuariamente sono coinvolti nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali radiazioni.

Programma: 

• Rischi da radiazione e dosimetria
• Radioprotezione
• Pratiche radiologiche che richiedono speciale attenzione
• Gestione del paziente e sua radioprotezione
• Radiodiagnostica 1 (raggi X, elementi di tecnica radiologica, scelta e uso di apparecchiature per radiodiagnostica)
• Radiodiagnostica 2 (dosimetria e fattori che influenzano le dosi di radiazione)
• Radiodiagnostica 3 (assicurazione e controllo di qualità e qualità dell’immagine in rapporto alla dose)
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici che svolgono attività complementari

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

150,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali delle radiazioni di soggetti sottoposti a esposizioni radianti per indagini di carattere medico. Il D.Lgs. 187/2000 esprime i principali cardini della radioprotezione:
• giustificazione dell’indagine
• ottimizzazione del punto di vista tecnico
• limitazione delle dosi.
All’art. 7 del D.Lgs. 187/2000 viene stabilito che il personale coinvolto in pratiche che comportino esposizioni partecipi a corsi di formazione e aggiornamento periodico.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di migliorare le conoscenze radioprotezionistiche del personale che opera in radiologia coinvolto nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali radiazioni.

Programma: 

• Richiamo degli elementi fondamentali di radioprotezione del paziente: appropriatezza e giustificazione, ottimizzazione, sistema di responsabilità e consenso informato
• Radioprotezione del paziente nelle procedure interventistiche con particolare riferimento all’ottimizzazione delle procedure finalizzate alla riduzione della dose al paziente
• Radioprotezione del paziente nell'impiego della TC Multistrato
• Radioprotezione del paziente in età pediatrica e della donna gravida
• Ottimizzazione delle immagini finalizzata alla riduzione della dose al paziente
• La dose efficace in radiodiagnostica e gli indicatori dosimetrici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Operatori sanitari di area radiologica

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

120,00

Specifiche norme dell’Unione Europea stabiliscono i principi generali delle radiazioni di soggetti sottoposti a esposizioni radianti per indagini di carattere medico. Il D.Lgs. 187/2000 esprime i principali cardini della radioprotezione:
• giustificazione dell’indagine
• ottimizzazione del punto di vista tecnico
• limitazione delle dosi.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di migliorare le conoscenze radioprotezionistiche del personale che saltuariamente è coinvolto nell’impiego di radiazioni ionizzanti, al fine specifico di proteggere adeguatamente le persone sottoposte a prestazioni curative o indagini diagnostiche, individuali e collettive, che implichino l’uso di tali radiazioni.

Programma: 

AREA ATTIVITÀ RADIOLOGICHE COMPLEMENTARI “AD ALTE DOSI” (AD ES. EMODINAMICA, ELETTROFISIOLOGIA, ENDOSCOPIA)
• Richiamo degli elementi fondamentali di radioprotezione del paziente: appropriatezza e giustificazione, ottimizzazione, sistema di responsabilità e consenso informato
• Radioprotezione del paziente nelle attività complementari “ad alte dosi”
• Ottimizzazione dei protocolli di acquisizione
• La dose efficace e gli indicatori dosimetrici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Operatori sanitari che svolgono attività radiologiche complementari

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

Il percorso formativo in idrokinesiterapia si rivolge a fisioterapisti, neuropsicomotricisti e laureati in scienze motorie che intendono apprendere i principi e gli strumenti offerti dall’ambiente acquatico e acquisire competenze per elaborare e gestire programmi ed interventi riabilitativi attraverso l’idrokinesiterapia.
Il percorso formativo si svolge in tre moduli con specifici argomenti riguardanti:
- le basi dell’idrokinesiterapia, sessioni teoriche e sessioni pratiche in vasca riabilitativa

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di far acquisire competenze per:
- applicare e usare l’acqua come strumento riabilitativo in campo ortopedico, neuromotorio, neuro psicomotorio
- elaborare un progetto riabilitativo in acqua e applicarlo all’interno di ogni seduta attraverso un percorso programmato con obiettivi sia a breve sia a lungo termine
- interagire in un progetto riabilitativo comune condiviso con un’équipe riabilitativa

Programma: 

Prima giornata:
Legislazione
- le responsabilità civile e penale
- il concetto di negligenza, imprudenza, imperizia
- la normativa in vigore sulla sorveglianza piscine
- mansioni e mansionario
Impianti/igiene/trattamento acque
- la definizione di manutenzione
- l'attrezzatura
- la disinfezione
- il cloro, il PH, le unità di misura
- l'alcalinità e l'equilibrio dell'acqua
- i disinfettanti alternativi e complementari al cloro
Ortopedia/fisiatria: indicazioni e controindicazionidell'utilizzo dell'acqua per:
- l'arto inferiore: patologie di anca, ginocchio, caviglia chirurgiche e non
- patologie della colonna, lombalgia ecc.
- l'arto superiore: la spalla
- distorsioni, contratture, fratture, contusioni, strappi ecc.
Seconda giornata:
Caratteristiche fisiche dell'acqua ed effetti fisiologici generati dall'acqua:
Gli ambienti e gli strumenti: spogliatoi, vasche, strumenti e ausili
Approccio psicologico al paziente in relazione alla riabilitazione in acqua
Idrokinesiterapia
- principali caratteristiche fisiche dell'acqua
- le posture in acqua
- la riabilitazione in acqua: aspetti generali
- adattamento all'acqua
- le tecniche di ingresso e uscita dall'acqua
La riabilitazione del paziente ortopedico
- strategie riabilitative in acqua per le diverse patologie
Terza giornata:
Reumatologia
- le patologie con esiti reumatologici
- casi clinici e trattamento
breve introduzione sul sistema nervoso centrale (costituito da encefalo e midollo spinale)
- ictus cerebrale (ischemico oppure emorragico) 
- Sclerosi multipla
- Malattia di Parkinson
- lesioni midollari (che possono essere di varia natura: infiammatoria come ad esempio nella sclerosi multipla, infettiva, traumatica...)
La riabilitazione del paziente neurologico/neurochirurgico
- strategie riabilitative in acqua
Quarta giornata:
Sviluppo di protocolli
Idrokinesiterapia
- le indicazioni terapeutiche generali
- strategie riabilitative in acqua
- sicurezza e igiene negli impianti
Elementi di rianimazione e primo soccorso acquatico
- la perdita di coscienza in acqua
- annegamento, cause ed effetti - soccorso all'annegato
- le prese di galleggiamento
- i trasporti
- prese e liberazioni
- protocolli di rianimazione per adulto e pediatrico
Idrokinesiterapia
- esercizi specifici di riabilitazione in acqua
- mobilizzazione articolare e rilassamento in decubito prono e supino
- esercizi in scarico per favorire la corretta postura della colonna vertebrale
- le posizioni in verticale
Quinta giornata:
Geriatria
- la gestione dell'anziano
- la deambulazione e le patologie cronico degenerative
Programma riabilitativo in acqua dell'atleta infortunato
La riabilitazione in acqua dell'atleta
La riabilitazione del paziente geriatrico
- strategie riabilitative in acqua per le diverse patologie
Sesta giornata:
La riabilitazione del paziente con reumatismi
- strategie riabilitative in acqua per le diverse patologie
Idrokinesiterapia
- esercizi specifici di riabilitazione in acqua
- mobilizzazione articolare e rilassamento in decubito prono e supino
- esercizi in scarico per favorire la corretta postura della colonna vertebrale
- le posizioni in verticale
Idrokinesiterapia
- esercitazioni pratiche e verifica dell'apprendimento

Destinatari: 

Fisioterapisti
Neuropsicomotricisti infantili
Laureati in Scienze motorie

Durata: 

48 ore (sei giornate da 8 ore)
1^ giornata: 17 ottobre 2020
2^ giornata: 18 ottobre 2020
3^ giornata: 12 dicembre 2020
4^ giornata: 13 dicembre 2020
5^ giornata: 19 dicembre 2020
6^ giornata: 20 dicembre 2020

Quota di iscrizione: 

990,00

Condividi contenuti