Ricerca Corsi

Catalogo 2014

Il Taping NeuroMuscolare è una tecnica correttiva meccanica e sensoriale che, basandosi sulle naturali capacità di guarigione del corpo, favorisce una migliore circolazione sanguigna e linfatica nell’area trattata.
È ideale nella cura dei muscoli, dei nervi e nelle situazioni post-traumatiche, in fisioterapia o semplicemente per migliorare la riabilitazione.
L’uso del Taping NeuroMuscolare offre all’operatore medico e al fisioterapista un approccio nuovo, innovativo e non farmacologico.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di mettere il discente nelle condizioni di:
conoscere la teoria ed i concetti alla base della tecnica di Taping NeuroMuscolare e sviluppare in modo corretto le tecniche manuali previste durante il corso, in particolare le tecniche di applicazione del Taping NeuroMuscolare nell’ambito della riabilitazione fisica e motoria.
Programma: 
I giorno
• Taping NeuroMuscolare: concetti generali, teoria, didattica e tecniche di applicazione: tecnica decompressiva e compressiva
• Applicazioni didattiche e pratiche 
- muscoli dell'arto superiore: deltoide, trapezio superiore e medio, bicipite brachiale, flessori- estensori della mano, estensore lungo del pollice
- zona lombare: muscoli paravertebrali
- muscoli dell'arto inferiore: tricipite surale (soleo e gastrocnemio), tendine d’Achille
• Esempi di applicazioni su patologie dimostrazione ed esecuzione pratica:
- mano plegica /spastica, rizoartrosi
- lombalgia, lombosciatalgia
- tendinite achillea
• Discussione
II giorno
• Applicazioni didattiche e pratiche 
- arto inferiore: quadricipite femorale, adduttori, ileopsoas
- tronco: retto addominale
• Esempi di applicazioni su patologie dimostrazione ed esecuzione pratica:
- arto inferiore: patologia del ginocchio nella fase acuta, post acuta e funzionale (borsite, lesioni legamentose, tendinite rotulea, gonartrosi, patologia della femororotulea, iperpressione rotulea)
- arto superiore: patologia della spalla nella fase acuta, post acuta e funzionale (borsite, periartrite, artrosi spalla, capsulite adesiva, disfunzioni dell'articolazione scapolo-omerale), Sindrome del tunnel carpale 
• Discussione
III giorno
• Taping NeuroMuscolare: concetti generali, teoria, didattica e tecniche di applicazione 
• Introduzione di tecniche correttive
- correzione articolare, spazio, tendine, linfatica, funzionale
• Esempi di applicazioni su patologie dimostrazione ed esecuzione pratica:
- correzione asse rotuleo
- instabilità spalla
- linfoedema arto inferiore
• Principi di trattamento neurologico
- ipertono spastico piede
• Applicazioni didattiche e pratiche muscoli dell'arto superiore:
- grande pettorale, romboidei, grande rotondo, sottoscapolare, tricipite brachiale, estensore del 5° dito
- patologie arto superiore: epicondilite, epitrocleite, borsite del gomito
• Disussione
IV giorno
• Applicazioni didattiche e pratiche
- muscoli dell'arto inferiore: grande gluteo, tensore della fascia lata, piriformi, bicipite femorale,  emimembranoso, semitendinoso, estensore lungo dell'alluce, lungo estensore del piede, flessore breve dell'alluce
- muscoli del collo: scaleno anteriore e posteriore, sternocleidomastoideo, paravertebrali/cervicali, angolare della scapola
• Esempi di applicazioni su patologie dimostrazione ed esecuzione pratica:
- ernia discale
- fascite plantare
- cervicoartrosi, ernia cervicale
• Trattamento della cicatrice
• Discussione
• Test di valutazione ECM
Destinatari: 

Fisioterapisti
Studenti del 3°anno di fisioterapia
Massofisioterapisti
Medici
Infermieri

Durata: 

32 ore (4 giornate da 8 ore ciascuna dalle ore 09.00 alle ore 18.00)

Quota di iscrizione: 

700,00

Note: 
il Partecipante riceverà un diploma che lo abilita al trattamento e alla gestione del processo di riabilitazione con il metodo Taping NeuroMuscolare Corso Base arti superiore e inferiore. Ogni partecipante riceverà il proprio numero di certificazione riconosciuto a livello internazionale.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• fornire le basi teorico-pratiche della riabilitazione stomatognatica

Programma: 

I giorno
• Articolazione temporo mandibolare A.T.M.
• Riabilitazione stomatognatica
• Anatomia articolazione temporo-mandibolare
• Biomeccanica cranio-mandibolare, occlusione e masticazione
• Dolore e disfunzione cranio-vertebrale e cranio- mandibolare
• Patologia dell’A.T.M.
• Radiologia dell’A.T.M.
• Esame e diagnosi della A.T.M.
• Carta del dolore articolare dell´A.T.M.
• Relazione centrica
• Disfunzione temporo-discale e condilo-discale
• Lussazione e sublussazione
II giorno
• Tecniche di correzione per lesione del condilo
• Tecnica di mobilizzazione e liberazione articolare
• Tecniche di stabilizzazione cranio-vertebrale e cranio-mandibolare
• Trigger points miofasciali ed A.T.M.
• Tecnica di compressione-decompressione dell’A.T.M.
• Tecnica di correzione della lesione di torsione sfeno-mascellare
• Tecniche di rieducazione neuromuscolare
• Spray and stretch dei muscoli della masticazione
• Tecnica per menisco sublussato nella parte anteriore del condilo
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Terapisti della riabilitazione

Durata: 

16 ore

Quota di iscrizione: 

120,00

La farmacologia è una branca della medicina che studia la composizione, le azioni, l’assorbimento, il metabolismo e l’escrezione di sostanze chimiche introdotte negli organismi viventi. È ovvio che le prescrizioni vengono eseguite dai medici, tuttavia i progressi di questi ultimi anni hanno consentito la messa a punto di trattamenti sempre più efficaci, ma anche sempre più impegnativi, soprattutto per gli infermieri.

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
formare gli operatori sanitari affinché conoscano le azioni farmacologiche, le indicazioni, le modalità di somministrazione, gli effetti collaterali dei principali farmaci utilizzati in emergenza e i controlli da effettuare sui pazienti in terapia.
Programma: 

I giorno
• Farmacologia e farmacodinamica
• I principali farmaci in emergenza
• Azioni farmacologiche
• Indicazioni terapeutiche
II giorno
• Modalità di preparazione e vie di somministrazione
• Effetti collaterali e monitoraggio del paziente
• Analisi di casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Infermieri

Durata: 

12 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

Come da D.Lgs. 502/92 l’organizzazione ospedaliera attuale è divenuta dipartimentale. A ogni singolo dipartimento afferiscono più Unità Operative, semplici o complesse, all’interno del quale si eroga assistenza diretta al paziente. Il buon coordinamento della singola Unità Operativa porta all’erogazione di prestazioni sanitarie di elevata qualità.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• fornire embrionali competenze organizzative e gestionali specifiche sviluppando le capacità di programmazione e gestione del lavoro e di gestione del personale all’interno di una Unità Operativa
Programma: 
• L’organizzazione delle aziende sanitarie: modelli organizzativi e gestionali
• Management di una azienda sanitaria
• Strumenti e metodi di programmazione del lavoro
• Strumenti e metodi di gestione del lavoro
• Strumenti e metodi di gestione del personale
• Tecniche di comunicazione
• L’esercizio della leadership
• Turnistica
• Test ECM
Destinatari: 

Coordinatori 
Dirigenti

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La riunione rappresenta uno strumento essenziale nella vita operativa aziendale: l’esigenza di coinvolgere il personale nei processi decisionali aziendali, creando un maggiore coinvolgimento, l’intensificarsi di attività interfunzionali, le necessità di comunicazioni efficaci e dirette, sono esempi che evidenziano l’importanza di saper organizzare e condurre le riunioni.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di sensibilizzare i partecipanti allo sviluppo delle proprie capacità organizzative e di leadership per rendere le riunioni altamente produttive e motivanti. In particolare gli obiettivi sono:
• prendere coscienza dell’importanza della pianificazione della riunione valutando tutti i dettagli che devono essere presi in considerazione 
• sviluppare una cultura della riunione intesa come senso comune di responsabilità nel raggiungere gli obiettivi prefissati
• definire i criteri di valutazione del successo di ogni riunione
• rafforzare la propria leadership nella conduzione della riunione passando da una leadership direttiva ad una flessibile
• sviluppare tecniche efficaci di comunicazione e di conduzione riunione (es. ascolto attivo, sintesi, riformulazione)
Programma: 
• Introduzione: cultura aziendale sulle riunioni. Il meeting inteso come investimento aziendale produttivo
• La cultura della riunione: come sviluppare una cultura comune sulla riunione
• Tipo di riunioni: classificazione delle riunioni in informative, creativo-decisionali e formative.
Esigenza di strutture diverse e leadership flessibile a seconda del tipo di riunione
• Fasi operative che precedono la riunione: definizione degli obiettivi che devono essere raggiunti.
Preparazione e struttura della riunione. 
“Check list” di tutte le fasi organizzative che devono essere preventivamente curate (sala riunioni, mezzi audiovisivi, materiali da consegnare, ordine del giorno, assegnazione lavori ad alcuni partecipanti ecc.)
• Conduzione riunione e gestione psicologica del gruppo: creare un clima favorevole, stimolare la partecipazione, tenere le redini della discussione, gestire le situazioni problematiche che si presentano, gestire il dibattito e le obiezioni
• Chiusura della riunione: dare concretezza al lavoro svolto attraverso un piano d’azione sintetico e specifico (chi deve fare, cosa, quando) 
• Attività post-riunione: assicurare attraverso un’opportuna verifica del piano d’azione che gli obiettivi formulati siano effettivamente raggiunti
• Test ECM
Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Ogni giorno gli operatori sanitari e amministrativi delle strutture ospedaliere e sanitarie sono in contatto con l’utenza. Migliorare la comunicazione sia con il paziente sia con la famiglia può certamente rendere un beneficio al paziente, facilitandone il percorso di guarigione.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• fare acquisire conoscenze teoriche, pratiche e aggiornamenti in tema di:
- elementi generali della comunicazione interpersonale
- modello della comunicazione non verbale
- creare una relazione empatica con il paziente
- instaurare una relazione corretta con la famiglia
- aggiornare il proprio comportamento relazionale
Programma: 
• Modelli e tipi di comunicazione
• Stereotipi, pregiudizi e schemi di tipizzazione
• Ruoli
• Comunicazione e relazione d’aiuto
• Stress e burn-out
• Compilazione del questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie e non

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Il D.Lgs. 231/2001, introduce per la prima volta nell’ordinamento italiano, la previsione di una responsabilità personale e diretta dell’ente collettivo, sia esso un’associazione (riconosciuta o meno), un ente pubblico o una società, per la commissione di reati da parte delle persone fisiche ad esso legate, che hanno agito nell’interesse dell’ente.

Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• informare i partecipanti dei contenuti e degli intendimenti del Decreto Legislativo 231/2001 "Disciplina della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche” al fine di prevenire comportamenti pregiudizievoli per sé e
per l’azienda 
Programma: 

• La responsabilità dell’ente
• Soggetti e modelli organizzativi dell’ente
• Sanzioni amministrative
• Sanzioni interdittive
• Comportamenti leciti e illeciti
• Analisi di casi
• Test ECM

Destinatari: 

Dirigenti e coordinatori

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Il D.Lgs. 196/2003 intende garantire che il trattamento dei dati personali si svolga nel rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali, nonché della dignità dell’interessato, con particolare riferimento alla riservatezza, all’identità personalee al diritto alla protezione dei dati personali. 
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• informare i partecipanti dei contenuti, degli intendimenti e, soprattutto delle ricadute nella vita lavorativa di tutti i giorni del Decreto Legislativo 196/2003 - “Codice in materia di protezione dei dati personali” al fine di prevenire comportamenti pregiudizievoli per il paziente/ utente, per sé e per l’azienda
Programma: 

• Diritti dell’interessato
• Regole per il trattamento dei dati sensibili
• Titolari, responsabili e incaricati del trattamento
• Sicurezza dei dati e dei sistemi di trattamento
• Violazioni e sanzioni
• Analisi di casi
• Test ECM

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

I rapporti umani sono spesso complessi e difficili.
Particolarmente in ambito sanitario esistono situazioni di disagio di fronte a pazienti che vengono percepiti come “difficili” o a situazioni che non ci si ritene all’altezza di affrontare. Il paziente “difficile” solitamente è quello la cui patologia comporta forti implicazioni psicologiche, come per esempio, il paziente oncologico.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone di:
• far conoscere gli strumenti necessari alla gestione dei conflitti con pazienti “difficili”
• insegnare a relazionarsi correttamente con gli altri nelle diverse situazioni conflittuali “difficili”
• far acquisire metodi e strumenti, per educarsi al controllo della rabbia e dell’aggressività
Programma: 

• La comunicazione efficace
• La gestione dei conflitti
• Il controllo della rabbia e dell’aggressività
• Come comunicare notizie difficili
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni

Durata: 

6 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La richiesta di trattamento riabilitativo nelle patologie neurodegenerative è sempre molto elevata. 
È pertanto necessario acquisire le opportune conoscenze e competenze per valutare le reali indicazioni e per impostare in modo efficace il progetto riabilitativo nel rispetto delle regole dell’EBM e in un approccio olistico.
Obiettivi Formativi: 
Il corso si propone far acquisire ai discenti competenze
che consentano di:
• formare gli operatori affinché approfondiscano le conoscenze sulle caratteristiche anatomopatologiche, cliniche e genetiche delle malattie neurodegenerative più diffuse
• gestire il paziente neurologico dal punto di vista assistenziale infermieristico e riabilitativo
• valutare il paziente con disabilità da neurolesione degenerativa sia dal punto di vista clinico sia strumentale: scale di valutazione, esame clinico, gait analysis ecc.
• fornire una valutazione e impostazione terapeutica nel contesto di un progetto riabilitativo finalizzato a migliorare la disabilità
• valutare e trattare le problematiche logopediche e cardio-respiratorie
• effettuare valutazione e recupero ADL
• realizzare modificazioni ambientali
Programma: 
I giorno
• Le patologie neurodegenerative: caratteristiche anatomo-patologiche, cliniche, genetiche
• Assistenza al paziente neurologico e sua riabilitazione
• Nozioni pratiche per la valutazione e la scelta terapeutica in funzione riabilitativa nelle varie patologie
II giorno
• Valutazione della disfagia e dei problemi comunicativi
• Il ricondizionamento aerobico
• Programma di attività motoria domiciliare
• Protesi, ausili e domotica
• Valutazione dei risultati
• Casi clinici
• Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Terapisti della riabilitazione
Medici

Durata: 

12 ore
I giornata dalle 14.00 alle 18.00
II giornata dalle 09.00 alle 18.00

Quota di iscrizione: 

100,00

Condividi contenuti