Ricerca Corsi

Clinica - Prevenzione - Emergenza

Area Clinica, della Prevenzione e delle Emergenze

La cardiopatia ischemica rappresenta attualmente la prima causa di morte nei paesi occidentali. La diagnosi precoce, il trattamento farmacologico, endovascolare e cardiochirurgico hanno oggi migliorato la prognosi dei pazienti affetti da questa patologia.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
- formare e aggiornare il personale sanitario sulla corretta gestione e sulle nuove modalità terapeutiche e chirurgiche della cardiopatia ischemica

Programma: 

- Anatomia e fisiopatologia
- Diagnosi, gestione e trattamento del paziente affetto da cardiopatia ischemica
- Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

È dimostrato che la precoce identificazione e il tempestivo inizio del trattamento secondo le raccomandazioni della Surviving Sepsi Campaign si associa a un significativo miglioramento della prognosi dei pazienti con sepsi grave - shock settico, in termini di mortalità e morbilità. È altresì noto che esistono seri ostacoli alla traduzione nella pratica clinica delle suddette raccomandazioni, sia per l’insufficiente grado di diffusione delle conoscenze sia per problemi di tipo organizzativo.

Obiettivi Formativi: 

L’obiettivo del corso è la condivisione del Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale specifico per la precoce identificazione e trattamento delle forme di sepsi grave e shock settico e aggiornamento sulle raccomandazioni SSC.

Programma: 

• Aspetti clinici della sepsi grave - shock settico (epidemiologia, fisiopatologia)
• Raccomandazioni della SSC (resuscitation bundle, treatment bundle)
• Il Percorso Diagnostico Terapeutico Assistenziale
- Identificazione (Sepsis screening tool)
- Diagnosi (biochimica, microbiologica, bioimmagini)
- Trattamento (terapia antibiotica, fludi, vasopressori,early goal directed therapy…)
- Monitoraggio
- Eradicazione focolaio
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Tutti coloro che hanno frequentato il corso di BLS-D da 8 ore hanno la necessità, prevista dalla normativa, di aggiornare ogni 2 anni le proprie competenze in particolare per quel che concerne gli aggiornamenti delle linee guida dell’Italian Council Resuscitation e la corretta esecuzione della pratica.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di aggiornare le nozioni per l’esecuzione di manovre rianimatorie di base con l’ausilio di un DAE.

Programma: 

• Ripasso della teoria sulla rianimazione cardio polmonare e defibrillazione precoce
• Aggiornamento sulle nuove linee guida IRC
• Prove pratiche a due soccorritori sulle sequenze BLS-D su manichino
• Tecniche di RCP nel paziente adulto: posizione laterale di sicurezza
• Sequenze BLS-D valutazione/azione e tecniche per la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo
• Prove pratiche a due soccorritori sulle sequenze BLS-D con defibrillatore semiautomatico su manichino
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

La tubercolosi (TB) rappresenta un rischio riemergente, ed è stato indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come grave problema di sanità pubblica a livello mondiale già dal 1993. In Italia, l’incidenza di TB negli ultimi anni è stata inferiore a 10 casi di malattia/100.000 abitanti, soglia entro la quale un Paese è definito dall’OMS come a bassa incidenza. Tra i soggetti più a rischio di contrarre la tubercolosi figurano anche gli operatori sanitari.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le recenti procedure ministeriali e quelle a uso interno da adottare al fine di tutelarsi da una eventuale esposizione batterica
• prevenire la trasmissione della malattia tra glioperatori sanitari

Programma: 

• Infezione tubercolare acuta e latente
• Vie di trasmissione
• Diagnosi e terapia
• Misure di prevenzione e controllo della trasmissione della malattia
• Valutazione del rischio
• Sorveglianza sanitaria nell’operatore sanitario
• Test e vaccinazione
• Informazioni sul controllo sanitario/follow up dell’operatore esposto
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

70,00

La tubercolosi (TB) rappresenta un rischio riemergente, ed è stato indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) come grave problema di sanità pubblica a livello mondiale già dal 1993. In Italia, l’incidenza di TB negli ultimi anni è stata inferiore a 10 casi di malattia/100.000 abitanti, soglia entro la quale un Paese è definito dall’OMS come a bassa incidenza. Tra i soggetti più a rischio di contrarre la tubercolosi figurano anche gli operatori sanitari.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario affinché conosca le recenti procedure ministeriali e quelle a uso interno da adottare al fine di tutelarsi da una eventuale esposizione batterica
• prevenire la trasmissione della malattia tra glioperatori sanitari

Programma: 

• Infezione tubercolare acuta e latente
• Vie di trasmissione
• Diagnosi e terapia
• Misure di prevenzione e controllo della trasmissione della malattia
• Valutazione del rischio
• Sorveglianza sanitaria nell’operatore sanitario
• Test e vaccinazione
• Informazioni sul controllo sanitario/follow up dell’operatore esposto
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

70,00

Le infezioni ospedaliere rappresentano un elemento importante per la definizione della qualità dell’assistenza e continuano a costituire un’importante causa di morbosità, mortalità e costi prevenibili per il Sistema Sanitario.

Obiettivi Formativi: 

Il corso permette di acquisire le competenze per:
• migliorare le conoscenze, degli operatori, attraverso l’aggiornamento sulle infezioni nosocomiali
• migliorare la prevenzione delle infezioni ospedaliere nella pratica clinica e assistenziale
• illustrare le indicazioni operative apportate dal Decreto DGS Regione Lombardia N°1127 del 14/02/2014 sulle principali misure da adottare nella pratica clinica ed assistenziale per il controllo delle infezioni correlate all’assistenza causate da CPE.

Programma: 

• Definizione di infezioni ospedaliere, comunitarie e correlate all’assistenza
• Sorgenti fonti e fattori di rischio
• Sistemi di rilevazione e monitoraggio: la sorveglianza attraverso il monitoraggio
• Linee Guida CDC Atlanta
• Linee Guida OMS (Clean Care is Safer Care)
• Linee Guida del 14/2/2014: documento di indirizzo per il controllo della diffusione delle infezioni da Enterobacteriaceae produttrici di carbapenemasi (CPE)
• Promozione dell’igiene delle mani come principale misura per ridurre le infezioni correlate all’assistenza: acquisizione abilità nelle tecniche per l’igiene e l’antisepsi delle mani
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

L’emogasanalisi (EGA) è uno degli esami ematici più frequentemente richiesti nell’emergenza.
Si tratta dell’analisi, effettuata attraverso un particolare apparecchio di laboratorio (l’emogasanalizzatore), di un campione di sangue arterioso o venoso allo scopo di determinare alcuni parametri respiratori e l’equilibrio acido-base.
Alcuni dei valori più importanti forniti da questo esame sono:
- pressione parziale dell’ossigeno (pO2)
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• addestrare alla corretta esecuzione del prelievo
• acquisire le conoscenze teoriche per la lettura e l’interpretazione del tracciato EGA
• comprendere le indicazioni e le tecniche del monitoraggio EGA

Programma: 

• Principi generali: cos’è l’EGA e come effettuarlo
• EGA radiale, brachiale, femorale, eco guidata
• Tecnica corretta
• Complicanze dell’EGA
• Interpretazione e analisi dei casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

L’emogasanalisi (EGA) è uno degli esami ematici più frequentemente richiesti nell’emergenza.
Si tratta dell’analisi, effettuata attraverso un particolare apparecchio di laboratorio (l’emogasanalizzatore), di un campione di sangue arterioso o venoso allo scopo di determinare alcuni parametri respiratori e l’equilibrio acido-base.
Alcuni dei valori più importanti forniti da questo esame sono:
- pressione parziale dell’ossigeno (pO2)
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• addestrare alla corretta esecuzione del prelievo
• acquisire le conoscenze teoriche per la lettura e l’interpretazione del tracciato EGA
• comprendere le indicazioni e le tecniche del monitoraggio EGA

Programma: 

• Principi generali: cos’è l’EGA e come effettuarlo
• EGA radiale, brachiale, femorale, eco guidata
• Tecnica corretta
• Complicanze dell’EGA
• Interpretazione e analisi dei casi clinici
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
- formare il personale sanitario affinché sappia identificare le manifestazioni cliniche delle principali complicanze nella fase intra e postoperatoria e i criteri di prevenzione

Programma: 

- Reazioni allergiche e shock anafilattico
- Complicanze cardiovascolari: ipotensione, ipertensione, disturbi del ritmo, arresto cardiocircolatorio
- Reazioni trasfusionali, ab-ingestis, ipotermia, ipertermia maligna, shock emorragico
- Ruolo degli operatori sanitari in sala operatoria
- Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

L’insufficienza respiratoria è una forma acuta che si manifesta in corso di diverse malattie e può comparire in una forma acuta più grave o in forma cronica. Questa grande variabilità nella gravità delle varie patologie ne rende difficile il trattamento e impone un approccio multidisciplinare.
Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
• formare il personale sanitario a una corretta gestione del paziente
• aggiornare il personale sanitario sulle strategie terapeutiche

Programma: 

• Anatomia e fisiopatologia
• Diagnosi e trattamento del paziente affetto da insufficienza respiratoria
•Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Condividi contenuti