Ricerca Corsi

Clinica - Prevenzione - Emergenza

Area Clinica, della Prevenzione e delle Emergenze

Tutti coloro che hanno frequentato il corso di BLS-D da 8 ore hanno la necessità, prevista dalla normativa, di aggiornare ogni 2 anni le proprie competenze in particolare per quel che concerne gli aggiornamenti delle linee guida dell’Italian Council Resuscitation e la corretta esecuzione della pratica.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di aggiornare le nozioni per l’esecuzione di manovre rianimatorie di base con l’ausilio di un DAE.

Programma: 

• Ripasso della teoria sulla rianimazione cardio polmonare e defibrillazione precoce
• Aggiornamento sulle nuove linee guida IRC
• Prove pratiche a due soccorritori sulle sequenze BLS-D su manichino
• Tecniche di RCP nel paziente adulto: posizione laterale di sicurezza
• Sequenze BLS-D valutazione/azione e tecniche per la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo
• Prove pratiche a due soccorritori sulle sequenze BLS-D con defibrillatore semiautomatico su manichino
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

100,00

La patologia cardiaca provoca tra 50.000 e 70.000 decessi all’anno e, secondo recenti statistiche, in Italia una persona su mille muore per arresto cardiaco. La tempestività nel soccorso aumenta del 30% la percentuale di salvezza del paziente. È importante raggiungere in tempi brevi la persona in arresto cardiaco, ma è altrettanto

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di fornire a tutti gli operatori della sanità nozioni per l’esecuzione di manovre rianimatorie di base anche con l’ausilio di un DAE. Questo corso ha pertanto finalità prevalentemente pratiche al fine di consentire anche a coloro che non operano nel settore dell’urgenza di applicare le procedure di BLS con l’uso di un defibrillatore semiautomatico esterno.

Programma: 

• Morte cardiaca improvvisa e sindrome coronarica acuta: cause ed eziologia nel paziente adulto
• Catena della sopravvivenza
• Tavole e schede di riferimento per la valutazione dei parametri vitali
• Procedure pratiche di DP con DAE
• Aspetti normativi e medico legali
• Dimostrazione pratica da parte degli istruttori
• Prove pratiche a due soccorritori sulle sequenze BLS-D su manichino
• Tecniche di RCP nel paziente adulto: posizione laterale di sicurezza
• Sequenze BLS-D valutazione/azione e tecniche per la disostruzione delle vie aeree da corpo estraneo
• Prove pratiche a due soccorritori sulle sequenze BLS-D con defibrillatore semiautomatico su manichino
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

8 ore

Quota di iscrizione: 

160,00

La tecnologia, come per altre branche della chirurgia, ha dato una mano alla proctologia specialistica con l’introduzione di numerose nuove tecniche chirurgiche innovative che prediligono la mini-invasività e la facilità di esecuzione. L’obiettivo è quello di ridurre la morbilità postoperatoria consentendo una più rapida ripresa
dell’attività lavorativa e della vita di relazione.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di fornire competenze generali sull’impatto delle nuove tecnologie nel trattamento chirurgico mini-invasivo delle patologie proctologiche più comuni nella pratica clinica quotidiana.

Programma: 

Il corso sarà caratterizzato dalla presentazione delle varie nuove tecniche con particolare attenzione alla Evidence Based Medicine e sarà corredato di video, animazioni e filmati didattici.

Destinatari: 

Chirurghi generali
Coordinatori infermieristici dei reparti chirurgici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Le Infezioni Ospedaliere rappresentano un elemento importante per la definizione della qualità dell'assistenza e continuano a costituire un'importante causa di morbosità, mortalità e costi prevenibili per il Sistema Sanitario.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • migliorare le conoscenze, degli operatori, attraverso l'aggiornamento sulle infezioni nosocomiali
  • migliorare la prevenzione delle infezioni ospedaliere nella pratica infermieristica
  • promuovere la sanificazione ambientale come primo strumento utile per la prevenzione delle ICA.
Programma: 
  • I concetti di rischio infettivo
  • Definizione di infezioni ospedaliere, comunitarie e correlate all'assistenza
  • Sorgenti fonti e fattori di rischio
  • Sistemi di rilevazione e monitoraggio: la Sorveglianza attraverso il monitoraggio
  • Gestione delle epidemie
  • Epidemiologia delle ICA
  • Promozione dell’applicazione delle precauzioni standard e delle precauzioni specifiche: le precauzioni standard, da contatto, aeree e droplets
  • Promozione dell’igiene delle mani come principale misura per ridurre le infezioni correlate  all’assistenza:
  • Linee Guida CDC Atlanta
  • Linee Guida OMS (Clean Care is Safer Care)
  • Acquisizione abilità nelle tecniche per l’igiene e l’antisepsi delle mani
  • Procedura di igiene mani secondo le nuove indicazioni OMS: i 5 momenti fondamentali per l'igiene mani
  • Definizione di pulizia/decontaminazione, detersione, disinfezione
  • Il protocollo di sanificazione ambientale di gruppo: commento
  • Discussione e compilazione questionario
Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La difficoltà di deglutizione e il rifiuto della terapia spesso impongono la necessità di somministrare negli anziani farmaci “alterati”: tritati, decapsulati, camuffati nel cibo. Questa pratica non è scevra di rischi, sia in termini di efficacia terapeutica, che di eventi avversi per i pazienti e gli operatori sanitari.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • far conoscere la prevalenza della somministrazione alterata di farmaci per via orale ed enterale 
  • consentire di  valutare l’aderenza delle modalità di somministrazione alle indicazioni delle case farmaceutiche.
Programma: 
  • Prevalenza somministrazione farmaci tritati e camuffati
  • Conformità indicazioni farmaceutiche dei farmaci tritati e camuffati
  • Caratteristiche cliniche dei pazienti
  • Possibili interazioni farmaco farmaco e farmaco‐cibo
  • Strategie di gestione
  • Letteratura e sitografia
Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

La risorsa “sangue” è limitata e preziosa. Rappresenta la materia principale della medicina trasfusionale, che si basa essenzialmente sull’infusione del sangue, dei suoi componenti e dei suoi derivati a scopo terapeutico secondo regole di appropriatezza e linee guida ben definite. La donazione e, quindi, il sangue e i suoi componenti sono una risorsa esauribile, deperibile e costosa e nel contempo rappresentano un presidio terapeutico insostituibile per la medicina trasfusionale, non esente da rischi.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • approfondire le conoscenze del personale sanitario sulla corretta gestione del sangue e degli emoderivati 
  • aggiornare gli operatori sulla responsabilità penale/personale derivante dagli errori effettuati durante le varie fasi del processo di gestione degli emoderivati.
Programma: 
  • Presentazione linee guida regionali
  • Gestione interna degli emoderivati (con simulazioni tramite modulistica apposita)
  • Procedura di identificazione degli anticorpi in TS (sacche omologhe)
  • La responsabilità trasfusionale
  • Discussione e compilazione del qustionario
Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Con il termine medicazione avanzata si definisce un materiale di copertura che abbia caratteristiche di biocompatibilità: qualità che si identifica nell’interazione del materiale con un tessuto e nell’evoluzione di una risposta specifica.
Alcuni tipi di lesioni della cute necessitano di un’assistenza complessa.
Grazie alle conoscenze scientifiche attuali, le medicazioni avanzate sono in grado di rispondere

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • formare il personale sanitario circa l'utilizzo delle medicazioni avanzate
  • realizzare una guida al buon uso delle medicazioni avanzate"
Programma: 

• Cosa sono le medicazioni avanzate
• Preparazione del letto della ferita
• Procedura di medicazione
• Medicazioni tradizionali
• Medicazioni avanzate
• Meccanismi d’azione
• Discussione e compilazione questionario

Destinatari: 

Tutte le professioni sanitarie

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00 euro

Negli ultimi anni l’emodinamica ha sempre più rafforzato e convalidato procedure interventistiche cardiologiche in supporto a tutti quei pazienti che per qualsivoglia motivo non possono accedere alla chirurgia.
Questo sta cambiando repentinamente la specificità dell’assistenza infermieristica sia in ambito del servizio sia dei reparti di accettazione pre e post procedura.

Obiettivi Formativi: 
  •  informare e formare tutti gli infermieri che si accostano a questi pazienti, in modo da avere ben chiaro il piano assistenziale
Programma: 
  • Anatomia, fisiologia e patologia dei pazienti in emodinamica
  • Che cosa è un TAVI
  • Che cosa è un CARILLON
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

L’emogasanalisi (EGA) è uno degli esami ematici più frequentemente richiesti nell’emergenza. Si tratta dell’analisi, effettuata attraverso un particolare apparecchio di laboratorio (l’emogas analizzatore), di un campione di sangue arterioso o venoso allo scopo di determinare alcuni parametri respiratori e l’equilibrio acido-base.  Alcuni dei valori più importanti forniti da questo esame sono:
- pressione parziale dell’ossigeno (pO2)
- pressione  parziale dell’anidride carbonica (pCO2)

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:
- addestrare alla corretta esecuzione del prelievo
- acquisire le conoscenze teoriche per la lettura e l'interpretazione del tracciato EGA
- comprendere le indicazioni e le tecniche del monitoraggio EGA

Programma: 

• Principi generali: Equilibrio Acido-Base, cos’è l’EGA e come effettuarlo.
• EGA radiale, brachiale,femorale, eco guidata.
• Tecnica corretta
• Complicanze dell’EGA
• Interpretazione e analisi dei casi clinici

Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

I cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea che non hanno attestazione di diritto di soggiorno e/o visto di ingresso e che sono indigenti hanno diritto all’erogazione di cure urgenti o comunque essenziali per malattia e infortunio. È garantita la tutela della maternità, dei minori, le vaccinazioni, la profilassi, la cura per malattie infettive e la presa in carico dei soggetti tossicodipendenti.

Obiettivi Formativi: 

Il corso si propone di:

  • fornire le linee guida per la gestione dei pazienti stranieri privi di documentazione sanitaria
  • saper identificare i soggetti al quale rilasciare il codice STP
  • saper indirizzare il soggetto alle cure adeguate
  • saper identificare le prestazioni esenti o solventi
Programma: 
  • Brevi cenni normativi
  • Il codice STP: significato e categorie per il rilascio
  • Linee guida per la gestione dei pazienti stranieri privi di documentazione sanitaria
  • Discussione e compilazione del questionario
Destinatari: 

Medici
Infermieri

Durata: 

4 ore

Quota di iscrizione: 

50,00

Condividi contenuti